La cura delle emozioni

LA CURA DELLE EMOZIONI - GIANNI RODARI: Che riflessioni questa filastrocca! testo di Veronica Galassi psicologa e psicoterapeuta di Incontrarsi in Astrolabio.
L'ago di Garda di Gianni Rodari

Cera una volta un lago, e uno scolaro un po' somaro, un po' mago, con un piccolo apostrofo lo trasformò in un ago.
"Oh, guarda, guarda" la gente diceva "l'ago di Garda!"
"Un ago importante: è segnato perfino sull'atlante".
"Dicono che è pescoso. Il fatto è misterioso: dove staranno i pesci, nella cruna?'
"E dove si specchierà la luna?'
"Sulla punta si pungerà, si farà male..."
"Ho letto che si naviga un battello".
"Sarà piuttosto un ditale".
Da tante critiche punto sul vivo il mago distratto cancellò l'errore,
ma lo fece con tanta furia che,
per colmo d'ingiuria, si rovesciò l'inchiostro formando un lago nero e senza apostrofo.



L'"errore" di un bambino (e di un adulto) spesso può diventare la porta di accesso ai suoi pensieri, ai suoi mondi interiori e desideri.
Poter abbassare la matita rossa e compiere un viaggio a mente aperta può diventare un modo per arricchire l'esperienza di tutti e valorizzare la singolarità di ognuno.
Ovviamente, però, è necessario che l'insegnante possa tenere sempre un occhio delicatamente ancorato agli errori, saperli leggere, interrogare e renderli segnali di una difficoltà persistente, se necessario.
E a quel punto accompagnare il bambino e la sua famiglia in un altro viaggio, quello della valutazione delle difficoltà di apprendimento, condotta da esperti che, coniugando le osservazioni di tutti gli attori in gioco e con l'utilizzo di strumenti specifici, possano aiutare i bambini a vivere serenamente la sfida allo studio.
Il Centro Astrolabio è disponibile ad accogliere tutti questi bambini per aiutarli in questa loro necessità, senza dimenticare la loro individualità e valorizzando tutte le loro inclinazioni e la loro creatività.